Non solo la classica e conosciuta chitarra: il mondo dei cordofoni è estremamente variegato!

Sei curioso di sapere quali sono?

Nel nostro articolo troverai tutte le informazioni sui vari tipi di strumenti a corda.

La grande famiglia dei cordofoni, che comprende più di trecento strumenti, è tutta da scoprire!

Con interessanti curiosità e strumenti molto particolari!

Cosa sono i cordofoni?

Nel nostro mondo, in cui ci piace catalogare e suddividere ogni cosa con ordine, troviamo diverse tipologie di classificazioni degli strumenti. Ci sono molte metodologie per classificare e suddividere gli strumenti musicali in varie famiglie e sottofamiglie.

Una delle classificazioni più diffuse prevede la suddivisione in base al modo in cui viene prodotto il suono.

Troviamo quindi strumenti idiofoni, aerofoni, elettrofoni, membranofoni e cordofoni.

Nei cordofoni il suono è prodotto da corde: si pizzicano le corde con le mani, le si percuotono o le si frega con un archetto, o addirittura le si lascia suonare dal vento!

Negli idiofoni il suono viene prodotto dallo strumento stesso, o meglio dalla sua vibrazione.

Questo avviene, ad esempio, con gli strumenti a percussione come maracas, triangolo, piatti.

Gli aerofoni, come suggerisce il nome, generano il suono tramite l’aria: ne sono un esempio gli strumenti a fiato.

Gli elettrofoni includono gli strumenti elettronici, che suonano grazie all’elettricità: campionatori, drum machine, pianoforti digitali, batterie elettroniche,…

Domanda: la chitarra elettrica che tipo di strumento è? Un cordofono o un elettrofono?

È un cordofono, in quanto il suono viene prodotto dalle stringhe, mentre il circuito elettrico ha il solo scopo di amplificare.

I membranofoni richiedono l’impiego di una membrana, come ad esempio I tamburi.

Torniamo ora ai nostri cordofoni.

Abbiamo detto che in questo caso il suono viene prodotto mediante delle stringhe.

Le corde possono essere messe in vibrazione in diversi modi, in base a come esse vengono “messe in moto”.

Corde pizzicate, percosse, strofinate o lasciate muovere dal vento.

Interessante è il caso del pianoforte: le stringhe vengono percosse quando il musicista preme I tasti.

Risulta uno strumento particolare, in quanto le corde non sono ben visibili e molti non musicisti potrebbero ingnorarne la presenza.

Per quanto riguarda la “strofinatura” troviamo I famosi archi, ovvero I cordofoni che vengono suonati mediante archetto (solitamente in crini di cavallo, ne sono esempio violino e violoncello) o ruote (meno conosciuti).

Infine vediamo un esempio in cui le stringhe vengono messe in moto dal vento: l’arpa eolica (o eolia).

Dimensioni, forme e tipologie di strumenti

strumenti-a-corda

Dal piccolo violino a un grande pianoforte: I cordofoni possono avere dimensioni e forme molto diverse.

Uno dei cordofoni più curiosi è l’ottobasso.

Non ha mai preso piede, ma vale la pena conoscerlo per la sua particolarità:  un gigante dei cordofoni, con tre stringhe e alto quasi 4 metri!

Abbiamo visto quanto all’uomo piacciano le classificazioni, quindi troviamo anche una suddivisione in base alla loro costruzione.

Liuti

Presentano un manico (o collo) a supporto delle corde: sicuramente avrai già pensato a chitarre e violini.

Arpe

Le stringhe si trovano all’interno di una cornice solida, rimanendo “libere”.

Zithers

Le corde sono montate sul corpo.

Strumenti a corda occidentali

Molti strumenti possono apparire molto simili, eppure sono diversi, anche per piccole caratteristiche.

In occidente I cordofoni più popolari sono I seguenti:

1. Violino

Bontempi 29 0500 - Violino elettronico

Molto noto, soprattutto in Italia grazie ai famosi Stradivari (liutaio) e Paganini (violinista).

Cremona, in Lombardia, è considerata la “Città del Violino” e tutt’oggi vi si trovano molti liutai ed eventi dedicati proprio a questo meraviglioso cordofono.

Il violino è il più piccolo degli archi e presenta quattro stringhe.


2. Viola

Aspetto e forma sono molto simili a quelli del violino, ma le dimensioni sono maggiori.

Non ha delle dimensioni standard e viene/veniva impiegata nella musica classica, barocca, folk, contemporanea, ottocentesca.


3. Violoncello

Violoncello da studio per principianti + corde...

Sempre 4 corde, ma su uno strumento ancora più grande della viola.

Sul fondo troviamo un puntale, che lo mantiene sollevato da terra.

Molto impiegato nella musica classica, ha trovato posto anche nella musica leggera e rock.


4. Contrabbasso

Le stringhe sono più grandi rispetto a quelle dei cordofoni visti fino ad ora.

Nella musica classica viene suonato con l’arco, mentre nel jazz diventa spesso uno strumento a corde pizzicato, così come avviene con il suo “fratello moderno”: il basso elettrico che vediamo nelle band moderne pop e rock.


5. Arpa

Camac - Arpa Telenn a 34 corde in mogano, borsa...

Ben 47 stringhe e un’estetica elegantissima: il suo suono celestiale sa conquistare tutti.

È molto antica e pare sia stata ideata nell’epoca sumera, anche se in origine aveva molte meno corde.


6. Chitarra: la più famosa

Yamaha C40II Chitarra Classica - Chitarra 4/4...

Gli strumenti possono essere più o meno popolari in base alle epoche o alle tendenze musicali.

Oggi, almeno nel mondo occidentale, la chitarra è non solo la più nota tra I cordofoni, ma probabilmente il più popolare strumento musicale.

Troviamo la chitarra classica, acustica ed elettrica, che può essere impiegata nelle orchestre e nelle rock band, molto utilizzata dai cantautori e nei duo acustici.

Tutti abbiamo almeno un amico che la sa suonare o almeno strimpellare.

Accompagna le serate in spiaggia e molti musicisti di strada, perché facile da trasportare.

Una tipica chitarra presenta 6 corde, ma possiamo trovare anche modelli con stringhe aggiuntive, come la famosa 12 corde.

Un modello classico o acustico presenta una cassa armonica, mentre nelle elettriche non serve, proprio perché il suono viene amplificato elettricamente.


7. Basso elettrico

Ibanez GSR180-BS basso elettrico, Brown Sunburst

Oggi chiamato anche solo basso, somiglia esteticamente a una chitarra, anche se il manico è più lungo.

Ha 4 corde (alcuni modelli ne hanno 5, altri più rari arrivano anche a 12) di grande spessore, si suona generalmente senza plettro.

Produce suoni molto gravi ed è uno degli elementi essenziali delle band insieme a batteria e chitarra.


8. Banjo

Stagg BJW24 DL Banjo Western Deluxe 5 Cordes

Il banjo ha origine in America ed è nato dall’evoluzione di strumenti africani importati durante lo schiavismo.

La sua caratteristica è il corpo di forma rotonda, coperto da una membrana.

Le stringhe sono in genere 5, ma ci sono modelli da 4 o da 6 corde.

Il suo impiego principale è nella musica folk e country, ma non manca l’impiego in alcuni brani di altri generi.


9. Mandolino

Tenson F505400 Mandolino

Di origine Italiana, il mandolino presenta 4 coppie di stringhe.

Come abbiamo già visto con altri cordofoni, possono esserci delle varianti, in questo caso le varianti più comuni sono a 5 o 6 coppie di stringhe.

Lo troviamo nella musica classica europea, ma anche nell musica popolare italiana.


10. Ukulele

HOMCOM Ukulele soprano da 53 cm in Legno di...

Molto di moda in questi ultimi anni, questo piccolissimo strumento ha un suono fresco e brillante.

Ha 4 stringhe e risulta abbastanza facile da imparare.

Piace molto ai bambini, ma non solo: è super portatile e amato anche da molti adulti.

Ha origini hawaiane.


Conclusioni

Hai visto quanti strumenti a corda esistono?

Sapevi che vengono divisi in base a come si suonano?

Ti è venuta voglia di imparare a suonarne uno?

Speriamo di sì!

La musica può essere un meraviglioso hobby per tutti!

Domande Frequenti

🎻 Quanti tipi di strumenti a corda esistono?

Vorresti suonare un cordofono?

La scelta è decisamente ampia: ne esistono più di 300!

Includono tutti gli strumenti che producono il suono tramite la vibrazione di stringhe, quindi comprendono chitarre, strumenti ad arco, arpe e anche il pianoforte, dove le corde interne vengono percosse.

Il cordofono con meno stringhe è il diddley bow, che ha una sola corda.

🎻 Che strumento è quello con otto corde?

È il mandolino: presenta quattro coppie di corde in metallo.

Ovviamente esistono anche particolari modelli di chitarre che, anziché le classiche 6 corde, ne presentano 8.

🎻 Quali cordofoni hanno 3 corde?

Le cetre!

Appartengono alla famiglia dei liuti e le troviamo spesso legate all’antica Grecia, dove erano molto popolari.

Apollo stesso suonava la cetra!

POSTA UN COMMENTO