Le 8 Migliori Chitarre Elettriche Per Suonare Come Una Rockstar!

Febbraio 22, 2019

Una vera rockstar è sempre alla ricerca della migliore chitarra elettrica!

Hai già preso lezioni e vuoi passare a un modello elettrico?

Potrai lanciarti in assoli distorti o puliti, suonare il tuo genere preferito, che sia il rock o il metal, ma anche il pop e la musica leggera!

Sei invece un chitarrista più esperto? Vuoi passare a un modello di fascia più alta? O vuoi semplicemente provare un prodotto diverso?

Qualunque sia il tuo livello, sei nel posto giusto!

Qual è la migliore chitarra elettrica?

Ogni strumento musicale ha le proprie caratteristiche e conoscerle significa poter scegliere il modello più adatto alle proprie esigenze e al proprio livello.

Spesso siamo attratti dal prodotto più conveniente o famoso, oppure da quello che ci piace di più per il suo aspetto, dimenticando che bisogna prendere in considerazione altri punti per essere felici dell’acquisto!

I materiali utilizzati per il corpo, quelli per manico e ponte, la qualità del pick-up e le diverse fasce di prezzo, sono solo alcuni dei punti che andremo a trattare!

Qui di seguito ti presentiamo le migliori chitarre acustiche:

1. Chitarra elettrica Fender 0115600303

2. Chitarra Elettrica Epiphone ENBBEBGH1

3. Chitarra Ibanez IJRG200U-BK

4. Chitarra elettrica FENDER Squier Stratocaster SB HSS Kit

5. Chitarra Elettrica Yamaha ERG121GPII

6. Chitarra elettrica IBANEZ grg7221-bkn

7. Chitarra Elettrica Fender Squier Stratocaster

8. Chitarra Elettrica Yamaha ERG121EUBL

Anatomia Di Una Chitarra Elettrica

Anatomia-Di-Una-Chitarra-Elettrica

Sapere come è fatto lo strumento che si desidera acquistare è importantissimo: potrai leggere e comprendere al meglio le specifiche di ogni prodotto per scegliere al meglio!

Vediamo quindi in modo pratico e veloce quali sono le parti che costituiscono il nostro strumento.

Body

  • Forme Del Corpo Della Chitarra Elettrica

I diversi stili del corpo, ovvero la loro forma, possono rendere lo strumento più o meno facile da suonare: come avviene con la chitarra acustica, i corpi di tipo cutaway (a spalla mancante) offrono il vantaggio di poter lavorare con più agilità sulle note alte del manico.

Anche dal lato estetico il body può presentare linee morbide o più aggressive, quindi con un look più o meno adatto a un genere musicale o ai gusti personali.

Le tipiche chitarre elettriche metal hanno per esempio un aspetto molto aggressivo, spesso con double cutaway.

  • Tipi Di Corpo Delle Chitarre Elettriche
    • Solid Body: il body è chiuso, un unico “blocco” senza aperture
    • Hollow Body: il body è “vuoto”, come in una chitarra classica o acustica
    • Semi-Hollow Body: simile al precedente, ma con un blocco di legno centrale che riduce il feedback e aggiunge stabilità e sustain

Manico

Il manico può essere di forme diverse e la scelta deve ricadere su quello che risulta più pratico e agevole al musicista.

  • Lunghezza Della Scala

Indica la lunghezza della parte di corda vibrante, ovvero dal dado al ponte.

Una scala maggiore offre un riflesso più luminoso, una minore ha meno tensione ed è quindi più facile tirare le corde

Quest’ultima risulta inoltre più comoda se si hanno mani piccole e il suo suono è più caldo.

  • Costruzione Del Manico

I manici a C sono ideali un po’ per tutti, mentre quelli a U sono preferiti dai chitarristi che devono suonare in modo molto veloce, come richiesto nel punk-rock o nel metal.

Troverai anche i termini bolt-on, set neck e neck-through, che indicano se il manico è attaccato e removibile, incollato o parte unica con il body.

  • Pick-up Ed Electronica

I principali tipi di pick-up sono il single coil e l’humbucker. Molte chitarre montano più pick-up e permettono di gestirli e selezionare quali attivare tramite i controlli.

La differenza principale è che il single coil offre un suono brillante, mentre l’humbucker, la cui caratteristica è quella di “togliere” il ronzio.

Poco diffusi sono i pick-up piezo, molto cristallini.

  • Pick-up Ed Electronica Attivi

Se noti che il modello che vuoi comprare richiede l’utilizzo di una batteria, significa che è attivo.

In questo caso possono essere inclusi filtri ed eq.

L’uscita è solitamente superiore che nei modelli passivi e il suono è più pulito e chiaro.

  • Pick-up Switch E Altri Controlli

Abbiamo già parlato dello switch, ovvero il selettore che permette di decidere quali e quanti pick-up attivare (ovviamente nel caso in cui ne siano presenti almeno 2).

Altri controlli che troviamo sono la regolazione del volume e del tono.

Tasti

Le sottili barre che separano le varie note sulla tastiera si chiamano “tasti”.

La maggior parte delle chitarre elettriche sul mercato presenta 22 tasti, ma ce ne sono anche con 24 tasti.

Per un principiante il numero dei tasti conta poco, mentre un musicista navigato potrebbe avere la necessità dei due tasti in più per poter suonare anche note più alte.

  • Hardware Della Chitarra Elettrica
    • Meccaniche

Il loro compito è quello di tirare o allentare le corde. Delle meccaniche di qualità impediscono che lo strumento perda l’intonazione ogni pochi minuti e non vanno quindi sottovalutate.

  • Ponte E Corde

Sul corpo della chitarra elettrica le corde vengono “fermate” dal ponte.

La scelta tra ponte fisso o mobile è più una questione di preferenza personale, in quanto entrambi hanno i loro pro e contro.

Un mobile consente di utilizzare particolari effetti, ma per contro richiede maggiore cura nella messa a punto.

Un fisso offre ottima stabilità del sustain ed è più facile gestirne l’accordatura, per contro non permette di utilizzare il vibrato (chiamato spesso tremolo anche se non propriamente corretto).

Legni Impiegati

Anche i legni scelti concorrono alla qualità del suono! Tra i più utilizzati troviamo:

  • Mogano: denso e resistente, impiegato in tutte le parti della chitarra elettrica tranne tastiera e ponti.
  • Acero: capita spesso di trovare un manico in acero, un legno duro e denso dal tono brillante.
  • Palissandro: il più utilizzato per le tastiere.
  • Ebano: usato per le tastiere in alcuni modelli molto costosi.
  • Frassino: più duro e risonante del mogano, offre una buona definizione delle medie.
  • Ontano: simile al frassino, ma meno costoso.
  • Agathis: dall’aspetto simile all’ontano, ma meno risonante.
  • Nato: detto anche mogano orientale, è molto economico e offre una risonanza calda.

Come Funziona La Chitarra Elettrica?

Come-Funziona-La-Chitarra-Elettrica

I pick-up funzionano come un campo magnetico. Quando la corda viene suonata, crea una corrente, che viene recepita dal pick.up e trasmessa al sistema di amplificazione e infine all’altoparlante che riproduce il suono sotto forma di onde sonore.

Qual È Il Tipo Di Chitarra Elettrica Più Facile Da Suonare?

Le solid body risultano più adatte ai principianti, in quanto più facili da gestire quando utilizzate con gli amplificatori.

Esse sono inoltre più piccole rispetto alle hollow body e quindi più pratiche per chi è all’inizio.

C’è Bisogno Di Un Amplificatore Per Le Chitarra Elettrica?

No, o almeno, non obbligatoriamente!

Per lo studio potresti “arrangiarti” con il suono lieve che comunque viene emesso dalle corde anche quando non c’è amplificazione.

Tuttavia, si consiglia sempre di utilizzarne un ampli, in modo da poter sentire meglio eventuali errori, divertirsi di più e anche imparare a gestire la “forza” che si imprime suonando.

Senza ti sarebbe impossibile suonare gli accordi seguendo il tuo strumentale preferito dallo stereo!

Esistono dei mini amplificatori e potrai acquistarli a parte o trovare un kit completo a prezzo vantaggioso che lo includa.

Spesso questi kit, presenti sia tra le vendite on line che nei negozi specializzati, offrono anche plettri, accordatore, custodia, cavo e altri utili accessori.

E poi, senza ampli, come faresti a sperimentare tutti quei fantastici pedali per la distorsione e pedali e effetti?

Per Chi Devi Comprare La Chitarra Elettrica?

Sei un beginner o devi comprare la prima chitarra elettrica di tuo figlio?

In questo caso si consiglia di optare per uno dei modelli studiati appositamente per i principianti: potresti trovare ottime offerte di kit completi e prodotti più economici, ma più che sufficienti per lo studio e per avvicinarsi allo strumento.

Partendo con le chitarre elettriche basic, potrai innanzitutto scoprire se sono strumenti musicali adatti a te e che realmente ti piace suonare, il tutto senza investire centinaia o migliaia di euro in strumenti di fascia alta.

Nei primi anni potrai anche capire quali sono le tue preferenze per quanto riguarda i fattori personali, come ad esempio la forma del corpo e potrai quindi poi passare a chitarre elettriche fascia media avendo la tua personale opinione sui vari modelli.

Se è vero che i principianti dovrebbero scegliere modelli a basso prezzo, occorre saper comunque scegliere un prodotto di qualità: a volte puntare semplicemente per il più economico può significare trovarsi uno strumento al di sotto delle aspettative anche nel caso di entry-level.

Devi comprare una chitarra per stupire il tuo fidanzato chitarrista esperto e navigato?

No, in questo caso non ti sarà sufficiente scegliere tra le marche famose, devi invece scoprire l’esatta marca e modello (colore incluso) che sogna da sempre!

Recensioni di prodotti, articoli, trucchi e altro ancora...