Adorno, dopo il Beethoven

Adorno, dopo il Beethoven
Adorno, dopo il Beethoven

Il programma illustrato da Adorno nel Beethoven rispecchia chiaramente la linea hegeliana adottata dal filosofo.
Nella Filosofia della musica moderna e nel Wagner Mahler. Due studi, utilizza il metodo dialettico, come indagine storica, filosofica e musicale, anticipando il percorso compositivo beethoveniano.
Il processo della sintesi e delle antinomie hegeliane negano la loro negazione, per non cadere in contraddizione e attestare l’organizzazione totale della musica, come rinascita sociologica.
Il programma hegeliano risulta essere definito, ma perché cominciare dalla conclusione di un processo, quindi dalla frammentazione del sistema tonale in Schonberg e Strawinsky, e non dallo stesso Beethoven.
Bisogna precisare che la critica adorniana non trova riscontro in un ipotetico rapporto intellettuale tra Beethoven e lo stesso Hegel, come testimoniato dai Quaderni di Conversazione del compositore e dalle Lettere stesse.
Adorno vuole ricompiere il processo dialettico, come percorso autentico dell’Assoluto, il quale si articola in sintesi, antitesi e tesi, cercando così di poter ricomporre la frattura ormai evidente della società moderna, utilizzando lo stesso procedimento dialettico tentato da Beethoven nella Nona sinfonia, ma con l’attuazione concreta della sintesi solamente nella composizione della Decima.
Il percorso intrapreso dal filosofo nel Beethoven, non è altro che il processo dialettico apparente compiuto dall’uomo verso l’Assoluto, nel quale il fine, la società ricomposta, risulta essere sempre per ultimo, come nella Nona Sinfonia, mentre in realtà è quello che si realizza per primo nell’Assoluto, come nella Decima sinfonia.
Però la frattura è purtroppo ultimata, grazie alla verità apparente dell’uomo, dove solamente ripercorrendo il cammino dialettico della tonalità assoluta è possibile ripristinare l’organizzazione totale musicale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *